Il formato IFC

Un modello virtuale può contenere informazioni che vanno oltre la rappresentazione grafica della sua geometria.

Dietro la costruzione di un qualunque oggetto, architettonico ma non solo, ci sono diverse maestranze e diverse conoscenze afferenti a campi diversi. L’idea è che tutti questi professionisti possano parlare lo stesso linguaggio, andando a collaborare alla costruzione del prodotto condividendo e implementando la rappresentazione digitale del progetto con dei metadati che le descrivono.

Il formato IFC assurge al ruolo di mediatore tra le diverse figure, fornendo un dizionario comune chiamato buildingSMART Data Dictionary.

Lavorare in maniera concorrente (cioè in modo che tutti concorrano allo stesso risultato) porta ad una ottimizzazione del processo di creazione, ma anche di gestione e manutenzione del prodotto.

Poter sapere quale tipo di vernice è stata usata per la creazione di un infisso, permette di sapere dopo quanto tempo dovrà essere eseguita un’opera di verifica e di manutenzione.

Con VisualARQ è possibile costruire una geometria interrogabile da un operatore o che possa fornire in automatico delle informazioni a dei software in grado di valutare il progetto stesso in termini di costo, efficienza energetica, manutenzione  e tanto altro.

Leave a Comment

0
× Live chat su WhatsApp