Gli O-SNAP parte 2

Dal video precedente sappiamo che to SNAP significa “agganciare”. In questo caso però la O che lo precede ci indica che lo strumento permette di agganciarsi a dei punti “interessanti” degli oggetti, quindi delle geometrie da noi disegnate.

Attivando gli OSNAP abbiamo la possibilità di scegliere da una lista a quale parte degli oggetti vogliamo agganciarci. Per esempio l’OSNAP FINE indica le estremità di un segmento o i vertici di una superficie, l’OSNAP MEDIO ci permette di agganciarci al punto equidistante tra due OSNAP FINE.

La maggior parte degli OSNAP sono di semplice comprensione, altri presentano maggiori difficoltà nel comprenderne il significato (per esempio l’OSNAP NODO, a cui dedicheremo un video), oppure nel comprenderne la funzionalità (per esempio l’OSNAP VICINO o QUADRANTE, anche loro oggetto di approfondimento).

Un OSNAP su cui vogliamo focalizzare l’attenzione, per un comportamento diverso dai suoi colleghi, è l’OSNAP CENTRO. Questo OSNAP permette di trovare il centroide della geometria. La differenza consiste nel modo con cui lo cerchiamo. Solitamente per attivare un OSNAP generico ci posizioniamo in prossimità del punto che noi pensiamo possa ospitare l’ OSNAP che ci interessa: per trovare il centro, invece, dobbiamo posizionarci sul perimetro. In questo modo è più semplice identificare il centro di due figure che hanno dei centri molto vicini tra di loro.

Domande? Siamo qui per rispondere! Ti aspettiamo per l’approfondimento con un prossimo video.

Leave a Comment

0
× Live chat su WhatsApp